COVID. RAMPELLI: DRAGHI COME CONTE. PROROGA STATO EMERGENZA INSENSATA

COVID. RAMPELLI: DRAGHI COME CONTE. PROROGA STATO EMERGENZA INSENSATA

ROMA – «Prorogare per altri sei mesi lo stato di emergenza – come ipotizza in queste ore il Governo – sarebbe una scelta insensata a meno che non si voglia continuare a esercitare poteri straordinari alla faccia di ogni principio democratico. E se così fosse il Governo Draghi confermerebbe la piena continuità con l’Esecutivo Conte. Dopo un anno e mezzo di pandemia torniamo ai blocchi di partenza e pensare che il ministro Speranza solo due giorni fa aveva annunciato che a fine luglio “l‘Italia sarebbe stata fuor dallo stato di emergenza”. Peggio, se qualcuno pensasse di avallare un’eventuale proroga per giustificare la messa a termine della campagna vaccinale. Il Generale Figliuolo sta lavorando bene, la gestione dei vaccini quindi non sia un nuovo alibi per continuare a limitare i diritti costituzionali degli italiani. I vaccini marciano in modo indipendente e la campagna non ha bisogno di strumenti eccezionali»: lo in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.